Cerca

Guadagnare con la STEVIA ed il BAMBU'

consulenza agronomica e commerciale su stevia e bambù gigante

Categoria

Coltivazioni alto reddito

Sveglia I T A L I A !

PureCircle raddoppia la piantagione di stevia

stiamo perdendo tempo a discutere se vale la pena piantare la stevia, intanto i malesi di Pure Circle alleati delle Multinazionali dei soft drinks invadono per un migliaio d’ ettari la Nord Caroline US : i dettagli nel link di seguito

EFA News

Il Consorzio Ital Stevia, fornisce a chi vuol investire, le piante madri ibridi industriali, il know-how agronomico, il monitoraggio telematico delle coltivazioni, il ritiro del prodotto.

italstevia con fondo quadro

Info 3701323488

I pionieri della stevia “made in Italy” (also in English)

Foto storica dei pionieri della stevia in Italia da sx : Az. Agr. LIVRERI (prima azienda della provincia di Agrigento) Az. Agr. D’ALI  (prima azienda della provincia di Trapani) Dott. Massimo Somaschini (presidente Consorzio Ital Stevia ) Aria Luce Zavagno ( Ricerca & Sviluppo Consorzio Ital Stevia )

Sono già in produzione oltre un milione di piantine che riforniranno ad aprile le molteplici aziende che hanno aderito al piano industriale della stevia “made in Italy”;  il primo raccolto è atteso per settembre/ottobre di quest’anno.

DALI LIBERTINO

Historical photo of the pioneers of stevia in Italy from the left: Az. Agr. Livreri (first company in the province of Agrigento) Az. Agr. D’Ali (first company in the province of Trapani) Dott. Massimo Somaschini (president of Consorzio Ital Stevia) Aria Luce Zavagno (Research & Development Consortium Ital Stevia)
More than a million seedlings are already being produced, which will supply the multiple companies that have joined the “made in Italy” stevia business program in April; the first harvest is expected for September / October this year.

Sono ancora disponibili pochi lotti di 8.000 piante ibride per aree “test”  da 1.000 mq,    (info 3701323488 )

dav

Le aree test fattibili in tutt’Italia, sono fortemente raccomandate dal Consorzio Ital Stevia, in particolare ai Millennials (*)

Servono per stabilire, già da quest’ anno, la percentuale di glucosidi steviolici presenti nelle foglie secche di stevia: questa percentuale non prevedibile a priori, serve per calcolare il prezzo con cui verrà pagato il raccolto ed è fortemente influenzata dalle condizioni pedo-climatiche aziendali ed dall’ oculata gestione degli stress idrici delle piantine di stevia e conseguente produzione di bio-massa. Questo test costituisce in primo passo fondamentale per avviare colture estensive su più ettari nel 2019.

(*)  I Millennials sono i giovani, piccoli e grandi imprenditori, che devono forgiare La Terza Rivoluzione Industriale compresa l’ Agricolura 4.0 eco-sostenibile, come spiegato nel trailer dell’ omonimo film di Rifkin presentato recentemente alla Camera dei Deputati dal Prof. Antonio Rancati

LA TERZA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE : Una nuova economia di condivisione radicale

Rancati Rivoluzione

CALL TO ACTION

Il film, come riportato da TELEAMBIENTE, “sarà con sottotitoli, (in venti lingue) per comunità, imprese, sistemi universitari e scolastici, nelle città e nelle regioni di tutto il mondo. Uno speciale sito Web collegherà le comunità alle roadmap della Terza Rivoluzione Industriale e ai materiali di accompagnamento che Mr. Rifkin e il suo team hanno co-sviluppato , documenti che possono essere usati come strumenti di risorse open-source per lo sviluppo di piani regionali di rivoluzione industriale che possano spostare il mondo oltre l’attuale stallo economico .”

p.s. se l’ articolo vi sembra interessante , CONDIVIDETELO !

” Sentiment” stevia al sorprendente +68%

Per il popolo del WEB il ” sentiment ” ovvero l’opinione che hanno sulla STEVIA è positiva con l’ incredibile risultato del 68% .

Una ricerca condotta dall’International Stevia Council, su 630.000 conversazioni su internet e 450.00 richieste fatte su motori di ricerca, ha rilevato che fra tutti gli edulcoranti a basso o zero calorie, la STEVIA è stata menzionata in modo positivo nel 68% dei casi.

In paragone:

  • lo zucchero al 45%

  • saccarosio al – 9%

  • fruttosio al – 21%

  • aspartame al – 47%

sentiment stevia - Copia (2)

L’ indagine si è estesa oltre che sui social networks, anche su Twitter, Forum, Blog, ecc. rilevando i dati da circa 4,5 miliardi di ” impressions ” transitate su internet.

sentiment stevia - Copia (3)

Chi fosse intenzionato ad iniziare anche su scala ridotta, la redditizia coltivazione di stevia (15.000/20.000 €/ ettaro) nel Centro-Sud Italia, zone più favorevoli per questa pianta, può chiamare per informazioni il Dott. Massimo Somaschini al 3701323488

 

Parte ” la stevia italiana ” (also in English)

Dopo mesi di trattative un gruppo di agricoltori siciliani tramite la leadership del Dott. Massimo Somaschini, ideatore del piano industriale della stevia italiana e Stevia Natura France hanno raggiunto un accordo per coltivare ” l’erba dolce” nella Sicilia Occidentale e trasformarla in Francia.

Le coltivazioni che fanno capo ad Aziende del Gruppo

 ITAL STEVIA

cropped-ital-stevia-per-email

inizieranno nei primi mesi del 2018 in diverse aree pilota nelle province di Agrigento e Trapani.

I parametri climatici ed agronomici delle singole aziende saranno costantemente monitorati ed i dati inviati per via telematica ad un server : ciò al fine di ottenere una Banca Dati che , insieme all’utilizzo di ibridi F1 – F2 , negli anni a seguire, permetterà di massimizzare i risultati in termine di concentrazione di steviosidi nelle foglie di stevia e vigoria della pianta.

Stevia Natura France , azienda leader e proprietaria del primo ed unico impianto di estrazione in Europa , trasformerà le foglie secche di stevia collaborando a 360° per la buona riuscita delle coltivazioni italiane.

Importanti le ricadute sia a livello occupazionale che salutistico essendo la STEVIA un dolcificante naturale e quindi non cancerogeno ed a ZERO calorie: un sostitutivo dello zucchero particolarmente utile per obesi e diabetici.

After a long negotiation, a group of Sicilian farmers through the leadership of Dr. Massimo Somaschini, creator of the Italian stevia agri-industrial plan and Stevia Natura France have concluded an agreement to cultivate “the sweet grass” in western Sicily and transform it into France.

The crops that belong to Group companies

ITAL STEVIA

cropped-ital-stevia-per-email

will begin in the first months of 2018 in different pilot areas in the provinces of Agrigento and Trapani Italy.

The climatic and agronomic parameters of the individual farms  will be monitored and data sent electronically to a server: this database , together with the use of F1 – F2 hybrids, will be usefull, in the following years, to increase the  concentration of steviosides in the stevia leaves and vigor of the plant.

Stevia Natura France, a leading company and owner of the first and only extraction plant in Europe, will transform the stevia leaves, collaborating at 360 ° for the success of Italian cultivations.

Relevance is important both an occupational and a healthy level, since STEVIA is a natural sweetener and therefore non-carcinogenic and a ZERO caloric: a substitute for sugar particularly useful for obese and diabetics.

 

 

 

 

Gelati e yogurt con stevia

Si espande rapidamente l’ utilizzo della stevia nell’industria alimentare : a livello mondiale sono circa 10.000 i prodotti contenenti steviosidi. In Giappone il 50% degli edulcoranti è a base di stevia.

In Italia la Sammontana ha lanciato quest’ estate il gelato alla stevia:, il dolcificante naturale e zero-calorie.

Anche obesi e diabetici potranno gustarsi con buona pace dei loro dietologi, un buon gelato senza troppe preoccupazioni per il peso e l’indice glicemico.

Nel settore yogurt sono comparsi , in questi giorni, due nuovi prodotti:

Yakult Light con estratto di stevia

Yakult stevia

I greci , insieme con gli spagnoli fra i primi a coltivare estensivamente la stevia, presentano al pubblico e nelle GDO, il loro OIKOS

Yogurt OIKOS

Yogurt TRIPLO-ZERO

  • zero zuccheri
  • zero dolcificanti artificiali
  • zero grassi

Tutto ciò è positivo per la ns. dieta e la ns. salute, ma dobbiamo chiedere

Stevia Italiana ®

a beneficio dela ns. agricoltura troppo spesso bistrattata dalle regolamentazioni EU e contro l’utilizzo generalizzato di prodotti di origine asiatica

Bambuseti a quote

Continua l’ espansione dei bambuseti giganti A QUOTE.

Anche chi non ha  TERRENI AGRICOLI può fare un investimento ad alto reddito acquistando un bambuseto a quote di una società s.r.l. finalizzata alla piantumazione, gestione e commercializzazione dei prodotti ovvero germogli e culmi.  L ‘investimento è nell’ordine dei 20.250 € per una quota del 5% con una redditività del 20%-30% a partire dal 5° anno.

E’  importante affidarsi a società affermate  che acquistino il terreno da piantumare . Ciò è basilare perchè la durata del bambuseto ( quindi dell’investimento ) è di 80-100 anni  e dal 4° anno la produzione aumenta notevolmente . Meglio ancora se il bambuseto adotta un disciplinare di coltivazione BIO .

Attualmente ci sono circa una ventina di SRL Agricole (a fiscalità ridotta) in Piemonte, Lombardia e Toscana, che hanno venduto a piccoli investitori le loro quote.

Società già presenti sul mercato, si impegnano all’ atto della vendita delle piante madri, all’acquisto , dopo il 4°-5° anno dei germogli e culmi al miglior prezzo di mercato.

Chi è interessato può richiedermi informazioni più dettagliate sulle società che realizzano bambuseti ” a quote ” cell. 3701323488

In basso germogli raccolti dall’ Autore nel novarese, scrittore ed editore del libro  Guadagnare con il Bambù Gigante

germogli cassetta

Uno delle CENTINAIA di prodotti fatti con il bambù gigante:  panni multi-uso in tessuto di bambù in vendita, in questi giorni, alla Fiera dell’ Artigianato ad Erba.

dav
dav

 

Nasce Stevia Italiana ®

L’ obbiettivo di questo gruppo è quello di promuovere la conoscenza della stevia e di formare un insieme di agricoltori ed imprenditori che manifestino un forte interesse ad intrapprendere questa coltivazione : solo creando un gruppo numeroso e coeso saremo in grado di confrontarci e trovare sinergie e collaborazioni con le Multinazionali che controllano il settore dei dolcificanti naturali.
Le coltivazioni industriali in Italia, sono praticamente inesistenti a differenza di quanto sta già avvenendo in Spagna, Francia e Grecia ovvero in quelle zone che beneficiano di un clima temperato tutto l’ anno. 
Ho già costituito un primo nucleo in Sicilia che è comunque aperto ad altre aziende ed agricoltori, chi vuole ulteriori informazioni mi contatti.

Per ora è un gruppo di LinkedIn su cui sono ben gradite le nuove iscrizioni, gratuite,  ma presto si trasformerà in una “rete di Imprese”.

Gruppo Stevia Italiana

Un cordiale e ” dolce ” saluto, Massimo Somaschini

Al TG 1 ” sul podio” il bambù gigante

Il TG 1 Economia ( audience media 9ML) ha  fatto un ampio redazionale sui successi del bambù gigante in Italia.

Come la stevia , il bambù gigante fà parte delle colture innovative ad alto reddito.

Mentre per la stevia siamo agli inizi, il bambù gigante è già coltivato in 800 aziende su una superficie di 1600 ettari un pò in tutte le regioni italiani.

Sulla base delle mie conoscenze le redditività sono nell’ ordine di 20.000-30.000 € l’ettaro fra il 4° e 5° anno.

Per contratti stipulati entro il 30 settembre è possibile avere oltre allo sconto se si vuole conferire il prodotto, un ulteriore sconto di 250€/Ha, indipendentemente dalla densità d’impianto, fino a 4 Ha.
500€/Ha, indipendentemente dalla densità, a partire da 5 Ha.

Chi vuole cogliere al volo questa occasione mi contatti al 3701323488

Il chewing gum si fà easy con stevia

Si allunga la lista dei prodotti a base di dolcificanti estratti dalla stevia.

E’ di questi giorni in fascia Prime TV la pubblicità del VIGORSOL EASY chewing gum dolcificato con steviosidi quindi a zero-calorie a tutto godimento anche dei diabetici.

http://www.vigorsoleasy.it/

Non è mio intento fare pubblicità alla Perfetti Van Melle uno dei principali Gruppi dolciari al mondo che produce e commercializza caramelle e chewing gum in oltre 150 Paesi.

Voglio solo evidenziare che la lista dei prodotti a base di derivati di stevia da parte di colossi a livello mondiale quali Coca Cola e Pepsi è già lunghissima ma anche le PMI si stanno muovendo. Questo per rispondere ad alcuni scettici, anche agronomi , che mi scrivono che coltivare la stevia è un investimento poco sicuro per le incertezze sul collocamento del prodotto. Certo fatto senza i gusti criteri e conoscenze è un rischio ma in questo posso esservi d’ aiuto.

Quanti obesi e diabetici vorrebbero domenica gustarsi un bel vassoio di cannoli siciliani ?

A disposizione di industrie e laboratori dolciari che vogliono dare un’ alternativa a ZERO-CALORIE alla loro clientela particolare !!!

Altre news su stevia

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: