Il bambù gigante di cui tanti si parla in questi tempi e le cui coltivazioni industriali sono in forte crescita in tutt’ Italia, ha un precedente nel Agro-Pontino nel 1930.

In quegli’ anni venivano coltivati canneti di Arundo Donax L. sempre della famiglia del bambù gigante, per la  produzione di cellulosa e filati di rayon detti filati di seta artificiale.