Grazie per la visita, avrete molti interrogativi su due colture che da poco tempo stanno facendo parte del panorama agricolo italiano.

 La Stevia ed il Bambù Gigante

Personalmente la mia conoscenza di queste colture ha radici profonde risalendo agli anni ’80 quando per la prima volta mi sono recato per lavoro in Cina . Poi queste due colture le ho ritrovate ed approfondite durante il mio  più recente permanenza in Ghana, quale consulente del Ministero dell’ Agricoltura,  nel biennio 2013-2014.

STEVIA 

” l’erba dolce” ( come la chiamavano gli indiani Guarani) è una pianta quadriennale che dà subito reddito, è  attualmente poco coltivata a differenza del sud della Spagna e Grecia dove già ci sono alcune centinaia di ettari. 

In Sicilia come in altre regioni d’ Italia , in presenza di discrete risorse idriche, ci sono zone potenzialmente molto valide per iniziare questa innovativa coltura.

ITAL STEVIA fornisce le piante madri ibride , il know-how per la coltivazione, una centralina elettronica di tele-controllo dei dati agronomici in campo, e si impegna a ritirare il prodotto, in questo caso, le foglie essicate ( al sole od al forno) ad un prezzo definito .

Aree pilota sono già operative oltre che in Sicilia, in Sardegna, Marche, Romagna e Friuli Venezia Giulia.

indiani Guarani

Nel link ERBA DOLCE troverete anche alcune decine di articoli divisi per mesi o per argomento, per arriccchire ulteriormente la vs. conoscenza di queste deliziosa “erba dolce”

ERBA DOLCE

 Il Bambù Gigante , coltivato da secoli in Cina, è una coltura relativamente nuova dato che negli ultimi tre anni sono stati piantumati almeno 1500 ettari ad opera di circa 500 aziende agricole sparse in quasi tutte le regioni dal Friuli alla Sicilia.

Sono in genere appezzamententi di 1-3 ettari d’ estensione ma non mancano casi come nel Tarantino di aziende con oltre 50 ettari.

Al di là delle pratiche agronomiche e dettagli tecnici che potrete leggere nelle pagine seguenti,  cosa differenzia, in particolare, le due colture:

  • il bambù gigante ha una durata di 80-100 anni , la stevia è una pianta quadriennale
  • il bambù gigante entra in produzione fra il 4° ed il 5° anno , la stevia in 4-6 mesi
  • il bambù gigante si raccoglie una volta all’ anno, i germogli in primavera ed i culmi in autunno, la stevia dà 2 ai 3 raccolti all’ anno
  • il costo iniziale per le piante di bambù è di 15.000€ / 20.000 € ,
  • per la stevia di ibridi selezionati 5.000 € / 12.000 €
  • la redditività per il bambù gigante è di 20.000€ / 25.000 €,  per la stevia di durata quadriennale dai 13.000 € ai 20.000 € di media annuale a seconda che si facciano due o tre raccolti per anno (uno il primo)
  • i costi di gestione per il bambù sono assimilabili ad una pianta pluriennale da vivaio quindi piuttosto bassi, per la stevia ad un’aromatica come il basilico o l’origano
  • in entrambi è consigliabile l’irrigazione a goccia e la coltivazione BIO